Giorgio Poggi

Pace a tutti fratelli, mi chiamo Giorgio, (Poggi) e vorrei con brevi parole raccontarvi la mia testimonianza su ciò che il Signore ha fatto nella mia vita.

A giugno di quest’anno, (2014) il Signore mi ha dato la grazia di poter compiere ottant’anni di cui negli ultimi otto passati con il Signore, infatti è dal 2006 che mi sono convertito al Dio della Gloria e Padre del nostro amato Signore Gesù, il quale non finirò mai di ringraziare per avermi chiesto di donargli il mio cuore.

La mia conversione è stata un po’ come un fulmine a ciel sereno, il carico dei peccati che gravavano sulla mia coscienza e sul mio cuore era giunto al culmine della sopportazione, così, un giorno, nel pomeriggio come tanti di una domenica come molte, mi ritrovai solo in casa a fare i conti con la depressione che ormai da molto mi costringeva attanagliandomi.

Considerai la concupiscenza la quale mi aveva condotto a peccare nell’arco intero della mia vita, assaporai la nausea di tutte le cose che avevo trovato nel mondo, le quali mi venivano offerte anno dopo anno e fui preso da un profondo odio per tutto, per il mio stato, per il mio passato. Di tutto questo disgusto, un sentimento maggiore degli altri si impadronì del mio cuore: la vergogna. La vergogna di un uomo indegno nei confronti di Dio.

Iniziai da quel momento a cercare il perdono del Padre Celeste, a chiedere un nuovo inizio, a trovare una relazione con il Dio Onnipotente.

Lui, si lasciò trovare, mi ha perdonato, ristabilito nella Sua grazia ed io gli ho donato interamente il mio cuore.

Oggi, sono veramente libero, libero dal mondo, dalle sue concupiscenze e dai legami del nemico delle nostre anime, la mia vita è totalmente cambiata, ho gustato la gioia della conversione e ho gustato la presenza del Signore: Dio è con me e Cristo Gesù alberga nel mio cuore. La mia gioia di cristiano evangelico è tangibile, riconoscibile, nel linguaggio colloquiale si può dire che è alle stelle e questo mi fa sentire un uomo veramente felice.

Ti ringrazio Signore, ero morto nelle mie concupiscenze, ma tu con il tuo grande amore, mi hai riportato alla vita. Grazie Gesù.

Amen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *